MONTE SCHENONE e JOF di DOGNA da MALGA POCCET

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il monte Schenone e lo Jof di Dogna sono due cime della dorsale disposta in direzione est-ovest che separa la val Canale dalla val Dogna. In particolare lo Jof di Dogna è la cime più elavata che chiude ad ovest la dorsale. Punto di partenza dell’escursione è malga Poccet, aperta come agriturismo, che si raggiunge in auto su comoda strada asfaltata da Pietratagliata. Si può parcheggiare l’auto poco prima del cartello del divieto di transito, posto alla fine del tornante successivo alla strada di accesso alla malga. Percorsi una decina di metri della strada asfaltata che sale verso ovest, si lascia la strada asfaltata per salire a destra per la mulatteira che permette di tagliare il successivo tornante. Riguadagnata la strada, si segue la pista (CAI 601) che transita difronte al ricovero Jeluz. Alla successiva curva si lascia la strada e si segue il sentiero CAI 601 che si ricongiunge alla strada poco più avanti. Si continua sulla strada fino ad una curva a quota 1600m circa dove si lascia definitivamente la strada per proseguire sul sentiero che sale alla selletta di quota 1795m tra Clap del Jovel e monte Schenone. Giunti alla sella, si continua a destra seguendo le indicazioni per il monte Schenone; alla stessa sella giungeremo al ritorno provenendo da sinistra (est). Dalla sella la mulattiera sale con pendenza moderata, facendo intravedere la prima cima della giornata, il monte Schenone. Lungo il percorso per salire in cima, a pochi minuti dalla stessa, incontriamo le indicazioni (bivio A) per il sentiero (un po’ inerbito) che utilizzeremo per salire allo Jof di Dogna. Giunti in cima al monte Schenone rientriamo al bivio (A) e scendiamo lungo il sentiero che a tornanti ci fa perdere un po’ di quota fino ad incontrare il bivio (B) a quota 1800m circa con il sentiero (a sinistra) che seguiremo al ritorno per rientrare alla sella tra Clap di Jovel e monte Schenone. A tale bivio si vede chiaramente l’imbocco della breve galleria e la continuazione del sentiero che traversa in leggera discesa e che porta verso sella Bieliga. Dal bivio (B) proseguendo a destra (CAI 602) si perde ancora un po’ di quota (circa 40m) e poi si inizia a salire verso lo Jof di Dogna su sentiero un po’ ristretto per la presenza dei mughi. Giunti in cima rientriamo al bivio (B) e proseguiamo a destra fino a raggiungere l’imbocco della breve galleria. Si continua in traverso e in leggera discesa fino a raggiungere le pendici meridionali del Clap del Jovel. Lasciamo il sentiero CAI 602 che scende verso casera Bieliga e ai successivi due bivi continuamo sempre a sinistra, risaliamo fino alla sella di quota 1795m. Poco prima della selletta si può raggiungere la terza cima della giornata, il Clap del Jovel, con piccola croce in legno, deviano su ripidi pendii erbosi (deviazione di qualche minuto dal sentiero CAI). dalla sella si segue lo stesso itinerario percorso all’andata. Escursione molto panoramica.
Carta Tabacco 018, Sentiero CAI 601 e CAI602, Dislivello 900, Lunghezza Km 10,4, Tempo indicativo: 5h (escluse soste), Difficoltà EE, Altitudine min 1410, Altitudine max 1961.

Traccia GPS

schenone_jofdogna_mappa

3 commenti su “MONTE SCHENONE e JOF di DOGNA da MALGA POCCET

  1. Pingback: MONTE SCHENONE e JOF DI DOGNA da MALGA POCCET – SUPERMONTIFVG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: