POLINIK da PLOCKENHAUS

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il POLINIK (detto anche ANGERKOFEL) è una montagna della Alpi Carniche che si trova in territorio austriaco nella zona di Mauthen. La via normale di accesso è relativamente semplice, per cui con buona preparazione fisica (visto il dislivello) l’escursione diventa consigliatissima a tutti. Punto di partenza: subito dopo il Passo di Monte Croce Carnico in direzione Mauthen, parcheggiare sulla sinistra in corrispondenza della gasthaus ristorante Plockenhaus. Percorso: dal parcheggio parte una pista forestale (403) che si addentra nella valle e che porta ad un piccolo laghetto (Grunsee). Superato il lago si stacca sulla sinistra un sentiero che ci porterà prima alla casera Untere SpielbodenAlm e poi alla Obere SpielbodenAlm. Da qui tramite il sentiero 430 in cima. Per il rientro stesso percorso (escursione e foto con Eliana Marini e Marco Vitrum). Carta Tabacco 09 (app E08F), Dislivello 1100, Sentiero 403-430 e traccia su roccette, Difficoltà E, Lunghezza 10,5 km circa, Altitudine min 1215, Altitudine max 2331.

polinik

GARTNERKOFEL da WATSCHIGER ALM (via WESTGRAT)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il GARTNERKOFEL è una cima delle Alpi Carniche Orientali che domina il comprensorio sciistico di Pramollo/Nassfeld. La via normale di salita è un percorso molto semplice, adatto a tutti, sia per difficoltà che per dislivello. In questa occasione però mi sono voluto misurare con la più difficile cresta ovest (Westgrat), che presenta tratti molto esposti di I e II grado e che mi sento di consigliare solo ad escursionisti esperti con capacità alpinistiche. Vista comunque la brevità dell’escursione, ho deciso di fare una visita anche alle cime del Kammleiten e del Gartnerkofel Sudgipfel. Bellissima giornata con panorami incredibili a 360 gradi. Punto di partenza: arrivato a Pramollo (da Pontebba), in corrispondenza dell’ex confine di stato, svolto a destra per una rotabile asfaltata che mi conduce alla Watschiger Alm (ampio parcheggio). Percorso: dalla malga seguo il sentiero 410 che risale le pendici del Gartnerkofel, tralascio a destra la via normale (che percorrerò al ritorno) e punto dritto al Kuhweger Torl, forcella a quota 1912 che divide il Gartnerkofel dal Kammleiten. Qui decido per la prima deviazione di giornata, raggiungendo in breve la cima di quest’ultimo. Rientro poi velocemente alla forcella e, seguendo una flebile traccia, punto alla via nord ovest: tratti alpinistici molto esposti si alternano a pendii erbosi, con un passaggio chiave (placca liscia di 5 metri) a poca distanza dalla cima. Una via non banale ma molto remunerativa: consiglio per chi
vuole sentirsi più sicuro di portarsi dietro una corda (ci sono alcuni punti in cui assicurarsi). Una volta in cima al Gartnerkofel, dopo un piccolo ristoro (panino e birretta), opto per la seconda deviazione di giornata: vado a visitare lungo
la via normale, anche la cima sud (molto meno frequentata rispetto a quella principale). A questo punto, molto soddisfatto, rientro per la semplice via normale e vado a gustarmi un super strudel con ricotta alla Wtschiger Alm. Insomma, una giornata fantastica in una zona che adoro. Carta Tabacco 018 (app E11F), Dislivello 720, Sentiero 410-412 e via alpinistica Westgrat (I/II), Difficoltà EEA, Lunghezza 8 km circa, Altitudine min 1625, Altitudine max 2195.

gartnerkofel

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: