MONTE PEZZEIT e CASERA PEZZEIT DI SOTTO da PREONE

Il monte Pezzeit è una cima boscosa che si trova nelle Prealpi Carniche, a sud di Preone. Punto di partenza dell’escursione è il parcheggio in località San Florean, che si raggiunge da Preone: attraversato il paese in direzione della val di Preone, nei pressi delle indicazioni del sentiero paleontologico e della tabella CAI 803 si sale in auto a strada su strada asfaltata fino al termine del tratto asfaltato, dove si trova lo spiazzo adibito a parcheggio. Si prosegue a piedi sulla pista forestale verso est, addentrandosi dentro la faggeta. Poco dopo si incontrano sulla destra le indicazioni CAI del sentiero 803 che proviene da Socchieve. La pista prosegue nella faggeta innalzandosi sul versante sud del monte Seliuta; nei pressi del tornante a quota 950m (circa 50 minuti dalla partenza) il panorama si apre verso il monte Verzegnis e una panca invita alla sosta. Proseguendo sulla forestale, si guadagna quota fino a sfiorare la cima del monte Seliuta (breve deviazione effettuata al ritorno). La pista prosegue in falso piano (panorama verso il monte Costa di Paladin) fino ad esaurirsi; un segnale bianco-rosso CAI su un paletto metallico e uno successivo su paletto in legno indicano di lasciare la traccia che traversa in quota e di proseguire in salita verso il versante disboscato che vediamo dinnanzi a noi. Dal bivio inizia la ripida salita, immersi nella faggeta fino alla cima (boscosa) del monte Pezzeit; il dislivello da salire è di circa 330m con un tratto centrale di pendenza più moderata e i due tratti iniziale e finale ripidi. Giunti alla fine della salita, lasciando il sentiero CAI 803 si può raggiungere la cima del monte Pezzeit (boscosa, non panoramica) e proseguire lungo la pista forestale verso casera Pezzeit di sotto; al successivo bivio si gira a sinistra, individuando poco dopo a sinistra il sentiero CAI 803 che avevamo lasciato nei pressi della cima del monte Pezzeit; si continua sulla pista e al successivo bivio si sale a destra raggiungendo la radura che ospita la casera ricovero Pezzeit di sotto (circa 2 ore e 15 minuti dalla partenza; casera ottimamente mantenuta), sovrastata dalla parete nord del monte Burlat. Per il rientro ripercorriamo la pista forestale fino ad incontrare sulla destra le indicazioni del sentiero CAI 803, che si stacca sulla destra e che corre parallelo alla pista forestale percorsa all’andata fino alla cima del monte Pezzeit. Al rientro si può effettuare la breve deviazione per raggiungere la cima boscosa del monte Seliuta, seguendo una traccia che si stacca dalla pista proprio nei pressi della cima.
Carta Tabacco 013, CAI 803, Dislivello 830, Lunghezza km 11,5, Tempo indicativo 3h50m (escluse soste), Difficoltà E, Altitudine min 660, Altitudine max 1460.

Traccia GPS

Anello delle MALGHE DI PORZUS da PORZUS

L’escursione alle malghe di Porzus, con partenza da Porzus, è una escursione che si può compiere in mezza giornata. L’escursione di svolge quasi interamente nel bosco, ad esclusione del bel ripiano panoramico di Mrzli Uorh. Punto di partenza è il paese di Porzus, raggiungibile da Attimis. Si può parcheggiare nei pressi della cappella dell’Apparizione alla base del paese oppure nei parcheggi nei pressi della chiesa. Dalla piazza della chiesa sono visibili le indicazioni del sentiero CAI 765 che conduce fino al monte Joanaz. Si segue la strada asfaltata; giunti al termine, nei pressi di un box auto, il sentiero si stacca sulla sinistra e al successivo bivio si prosegue a destra. Il sentiero si alza docemente nel bosco fino ad incontrare la strada che collega Porzus con Subit. Il sentiero CAI continua sul lato opposto fino a giungere al ripiano panoramico Mrzli Uorh. Si prosegue sulla dorsale che continua verso i monti Karnica e Jauar, con alcuni scorci panoramici che si aprono verso il monte Canin. Dopo circa 2 ore di camminata si giunge alle maghe di Porzus, monumento nazionale per le vicende legate all’eccidio di Porzus nel febbraio del 1944. La storia di questo eccidio è descritta nelle tabelle presenti nel parcheggio che si trova poco sotto le malghe. Si prosegue lungo la pista che dal parcheggio scende verso la strada asfaltata che collega Porzus a bocchetta di San Antonio. Si prosegue su questa strada verso Porzus, tralasciando il primo sentiero che scende Clap; in corrispondenza di una curva a destra, si prende sulla sinistra il sentiero locale con indicazioni Clap/Porzus che scende deciso verso valle. Al bivio successivo si prosegue a destra e con qualche saliscendi si rientra a Porzus.
Carta Tabacco 041, CAI 765 e sentieri locali, Dislivello 440, Lunghezza km 9,8, Tempo indicativo 3h15m (escluse soste), Difficoltà E, Altitudine min 675, Altitudine max 1001.

Traccia GPS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: