TERZA GRANDE DALLA VAL PESARINA

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Terza Grande è una cima delle Alpi Tolmezzine Occidentali, gruppo del Siera-Clap-Terze (o Dolomiti Pesarine). E’ la sesta cima più alta delle Alpi Carniche con i suoi 2586 metri sul livello del mare. La cima può essere raggiunta sia da Sappada, sia dal Cadore, sia dalla Val Pesarina. Per questa occasione abbiamo scelto l’ultima. Punto di Partenza: tornante a quota 1400 metri lungo la strada che risale la Val Pesarina verso Forcella Lavardet. Percorso: dal tornante imboccare la forestale Cai 203 verso Casera Mimoias. In corrispondenza del rio Mimoias svoltare a sinistra lungo il Cai 202 che porta fino al Passo Mimoias prima e fino al Passo Oberenghe poi. Da qui parte una traccia sulla sinistra che conduce alla base della parete sud della Terza Grande. Risalendo la traccia (bolli rossi) fra le rocce si giunge in cima. Poco sotto la cima è presente un canalino di primo grado attrezzato con cavo d’acciaio. Per difficoltà e dislivello classifico l’uscita per escursionisti esperti con capacità alpinistiche. (escursione e foto con Genny Masotti e Marco).
Carta Tabacco: 01 – Difficoltà: EE – Tipo di percorso: sentiero Cai (203-202) e traccia segnata fra roccette – Dislivello Totale: 1300 circa – Lunghezza: 15 km circa – Altitudine min: 1400 – Altitudine max: 2586.

mappa terza grande

Anello del PASSO DELL’ARCO da SAPPADA

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il passo dell’Arco è un passo che separa il Col dei Mughi e la Cima di Riobianco. E’ il punto più alto di un anello con partenza nei pressi della baita Pistanera che si raggiunge da Sappada. Si parcheggia nei pressi della baita; tramite il ponte appena percorso con l’auto ci spostiamo sulla sponda destra della Piave e proseguiamo verso destra per qualche centinaio di metri. Giunti ad un ponte, ritorniamo sulla sponda sinistra, proseguiamo dritto al primo bivio e saliamo a sinistra (sentiero CAI 316) al successivo bivio, seguendo un cartello in legno con segnavia CAI che si intravede a metà salita.  Si prosegue sulla pista forestale che, a quota 1400m, diventa sentiero (due tratti con cavo passamano); al successivo bivio si prosegue a destra sul sentiero CAI 317 che con pendenza costante e morbida raggiunge il passo dell’Arco. Dal passo si stacca una traccia che conduce al Col dei Mughi; riusciamo a proseguire per qualche decina di metri ma i mughi ci respingono. Dal passo dell’Arco si scende verso il Cadin di Fuori, facendo attenzione per il primo tratto dove il sentiero è franato ed esposto. Si scende nel bosco (sentiero CAI 317) fino al laghetto di pesca sportiva; si segue la strada forestale che costeggia il rio Storto. Giunti nei pressi del ponte sul rio Storto, si sale a destra (cartello in legno con indicazione “Baita Pistanera”) per la strada forestale che ci porta alla baita Pistanera.
Carta Tabacco 01, sentiero CAI 316 e 317, Dislivello 700m, Lunghezza km 9, Tempo indicativo: 4h (escluse soste), Difficoltà E (EE solo per il primo tratto in discesa dal passo dell’Arco), Altitudine min 1200, Altitudine max 1910.

passoArco_mappa

RAZOR DAL PASSO VRSIC

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il RAZOR è una delle vette principali delle Alpi Giulie Slovene e si trova sopra la Val Mlinarica. Lunghissima ma fantastica escursione in ambiente selvaggio. Presenta difficoltà di tipo alpinistico e richiede ottima preparazione fisica. Per escursionisti davvero esperti. Punto di partenza: Passo Vrsic, raggiungibile da Kraniska Gora o da Bovec e Val Trenta. Percorso: dal passo prendere il sentiero (contrassegnato con il numero 1) che parte in corrispondenza del rifugio Ticariev Dom, aggira le pendici ovest del monte Prisojnik e porta con un lungo avvicinamento alla base del razor. Qui inizia un sentiero alpinistico, il quale, per cenge in qualche tratto attrezzate, conduce fino a Sella Planja a quota 2340m. Tratto finale su roccette e lungo un camino verticale attrezzato di 10 metri circa (necessario kit da ferrata). Per la discesa stesso itinerario. (escursione e foto con Genny Masotti, Martina De Mattia e Marco Degano).
Carta Tabacco: 065 – Difficoltà: EEA – Tipo di percorso: sentiero (), sentiero e camino verticale attrezzati (kit e caschetto al seguito) e traccia segnata fra roccette – Dislivello Totale: 1400 circa – Lunghezza: 15 km circa – Altitudine min: 1600 – Altitudine max: 2601.

MAPPA RAZOR

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: