MALGA MALINS dalla VAL PESARINA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il monte Malins si trova nelle Alpi Carniche e fa parte delle montagne orientate est-ovest che separano la val Pesarina dalle valle di Sauris. È situtato ad ovest della omonima malga. Punto di partenza dell’escursione è il parcheggio in val Pesarina posto a valle della pista di sci nei pressi di Piani di Casa. Dal parcheggio si seguono le tabelle in legno che indicano la direzione per raggiungere malga Malins. Dal parcheggio si scende per qualche decina di metri raggiungendo il guado del rio Ongara. La pista prosegue verso sud e ai successivi due bivii si prosegue a destra, risalendo la valle del rio Rioda prima e del rio Malins dopo. La pista interseca due volte il rio Rioda e una volta il rio Malins. Superato il rio Malins (quarto guado lungo la salita) la pista sale tramite tre tornanti, lasciando la valle del rio Rioda per spostarsi verso i sovrastanti pascoli di malga Malins, che raggiungiamo in circa 2 ore e 15 minuti dalla partenza (escluse soste, su traccia battuta). La pista coincide con il sentiero CAI 204a ma i segnali CAI sono molto pochi. Il percorso è in ombra fino a circa 15 minuti dalla malga. Rientro per lo stesso percorso effettuato all’andata.
Carta Tabacco 02, pista forestale CAI204a, Dislivello 670m, Lunghezza km 12, Tempo indicativo 4h (escluse soste su traccia battuta), Difficoltà EAI, Altitudine min 1083m, Altitudine max 1670m.

Traccia GPS

CASERA IELMA DI SOTTO dalla VAL PESARINA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ciaspolata nella val Pesarina, in una giornata dal tempo incerto. Meta della escursione è la casera Ielma di sotto sulle pendici settentrionali del monte Torondon. La casera si raggiunge tramite pista forestale (CAI 214 e 218) che sale dal ponte di Arceons, posto dopo il paese di Pesariis. Il divieto di transito alle auto è situato nei pressi di Cuesta di Sotto; in presenza di neve sulla strada si parcheggia l’auto nel piazzale posto 100 metri prima del ponte. Tramite il ponte si passa sulla sponda destra del torrente Pesarina e in 20 minuti circa si raggiunge Cuesta di Sotto. Qui la pista inizia a salire e dopo aver attraversato due volte il torrente Vinadia si sale tramite una serie di tornanti ravvicinati. Si continua a salire su pista con la possibilità di tagliare nel bosco utilizzando la vecchia mulattiera (con radi segnavia CAI). A quota 1320m circa si incontra il bivio per casera Vinadia (CAI 204); si prosegue dritti sulla pista (CAI 218) che passa accanto a casera Palabona e raggiunge casera Ielma di sotto (circa 2 ore e 40 minuti, soste escluse, su traccia battuta). Volendo proseguire la ciaspolata si può proseguire fino a casera Ielma di sopra oppure casera San Giacomo. Rientro per lo stesso percorso effettuato all’andata.
Carta Tabaccco 01, Sentieri CAI 204 e 218, Dislivello 670m, Lunghezza Km 13,5, Tempo indicativo: 4h30m (escluse soste), Difficoltà EAI, Altitudine min 850m, Altitudine max 1510m.

Traccia GPS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: